Non aspettare di più, e il momento di investire a Marbella

Da diversi mesi fa, abbiamo osservato un ritorno di grossi investitori su alcuni prodotti immobiliari nella zona di Marbella e il Triangolo d’Oro: Marbella-Benahavis, Estepona.

Grandi nomi come Al-Thani, o lo stesso Vladimir Putin, tutti due  a La Zagaleta, sono l’aggiunta di una lunga lista di acquirenti alla ricerca di immobili in questo settore, con una buona qualità costruttiva, prezzi bassi, forti sconti sul loro prezzo originale e ben posizionato.

Le misure adottate dal governo di Spagna, cioè, le nuove disposizioni che le istituzioni finanziarie devono sistemare nella Banca Centrale Spagnola per dare copertura delle perdite effettive, quelli reali perché loro non volevano riconoscere che i sue vecchi prezzi  nei loro bilanci non esistevano più, stanno cominciando a muovere il mercato. Prodotti di bassa vendita come le proprietà dil Banco Santander in Seseña, o più di 1500 proprietà appena lanciati dalla Bankia con sconti del 50%, sono chiari esempi che le banche hanno ricevuto il messaggio, devono fare concessioni, e hanno deciso di iniziare con prodotti meno “commerciabili” e impostare il relativo prezzo di vendita alle realtà del mercato attuale. Questi prodotti saranno seguiti da altri e in più aree, una volta che il peggio è stato venduto.

Coloro che si aspettano un forte calo dei prezzi nel settore, possono perdere il treno, perché ci sono già delle buone opportunità  ed anche sono fortemente scontati. Se invece vogliono aspettare ancora di più verso il basso, si rischia di perderli.

La banca finanzia solo per i loro prodotti, quindi è meglio concentrarsi su di essi al momento di scegliere dove vogliamo investire. Non serve per niente se su alcun punto hanno trovato una proprietà unica, se questa propieta non ha finanziamento, è una perdita di tempo.

Tornando al nostro triangolo d’oro, dal mio modo di vedere questo nome molto appropriato quando si distingue dalla “concorrenza” in Spagna, è entrato prima di chiunque altro nella crisi, così come stiamo arrivando prima alla uscita di chiunque altro. Tutti i cattivi presagi che vengono lanciati dall’estero, circa lo scioglimento dell’euro, non servono a ritirare la crescente domanda a Marbella. Come molti di noi pensavano che i virus informatici sono rilasciati principalmente da aziende che vendono software di sicurezza, queste voci provengono da agenzie e / o dei paesi in cerca di maggiori sconti, rendendo pessimismo spread.

I grandi investitori, arabi e russi, che conoscono le potenzialità di Marbella, sono posizionati in alcuni quartieri e complessi residenziali. Hanno visto i segni chiari, e tutti i fondi che non sono sicuri in Nord Africa, o nei paesi del Golfo Persico stanno entrando in Spagna: hotel, villaggi turistici, campi da golf, ecc.

E ‘il momento di entrare, con una buona proprietà, che saranno finanziate, e ricordate che un investimento in proprietà è un investimento a lungo termine, niente a che fare con speculatori di corto termine,Porto Banus, Il giogiello di Marbella che hanno causato tanti danni.

Anuncios

Responder

Introduce tus datos o haz clic en un icono para iniciar sesión:

Logo de WordPress.com

Estás comentando usando tu cuenta de WordPress.com. Cerrar sesión /  Cambiar )

Google+ photo

Estás comentando usando tu cuenta de Google+. Cerrar sesión /  Cambiar )

Imagen de Twitter

Estás comentando usando tu cuenta de Twitter. Cerrar sesión /  Cambiar )

Foto de Facebook

Estás comentando usando tu cuenta de Facebook. Cerrar sesión /  Cambiar )

w

Conectando a %s